00 10/10/2012 11:07 PM
Uno speciale gel prodotto dal sangue della paziente aiuta a guarire rapidamente la ferita chirurgica garantendo, con una piu' veloce ripresa post-operatoria, un miglioramento della qualita' della vita: e' quanto si e' gia' sperimentato su alcune donne, presso il Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna, della Vita Nascente, del Bambino e dell'Adolescente del Policlinico Universitario A.
Gemelli di Roma. Il gel e' stato sperimentato per la prima volta su donne affette da carcinoma vulvare e sottoposte a chirurgia demolitiva. E' solo una delle novita' "targate" Policlinico Gemelli presentate in occasione del "XX FIGO World Congress of Gynecology and Obstetrics" (FIGO - Federazione internazionale di Ginecologia ed Ostetricia), in corso presso la Nuova Fiera di Roma dal 7 al 12 ottobre. "Il Congresso riunisce esperti giunti da ogni parte del mondo per condividere lo stato dell'arte sulle conoscenze scientifiche e tecnologiche relative a tutti gli aspetti della salute della donna e del nascituro", afferma il Prof. Giovanni Scambia, Direttore del Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna, della Vita Nascente, del Bambino e dell'Adolescente del Policlinico A.
Gemelli e Presidente del Comitato organizzatore italiano FIGO 2012. Tanti gli studi dei ricercatori dell'Universita' Cattolica di Roma che saranno presentati al mondiale di Ginecologia ed Ostetricia: tra questi uno studio clinico sui vantaggi della chirurgia laparoscopica con singolo accesso (LESS) per la rimozione di cisti ovariche o di altre patologie benigne dell' ovaio nonche' la presentazione di un nuovo materiale per la ricostruzione, in un unico intervento chirurgico, di seni piu' grandi, in donne sottoposte a mastectomia.

Fonte

Mauro